SPAICHINGEN

SpaichingenFu uno dei 50 sottocampi di Natzweiler-Struthof.
Aperto il 1° ottobre 1944, fu chiuso il 18 aprile 1945.
La 
Waffenfabrik Mauserwerke vi trasferì parte della produzione sotto il nome in codice di “Metallwerke Spaichingen”. I detenuti del campo furono utilizzati in varie aziende belliche.
In media, nel lager furono rinchiusi dai 300 ai 400 prigionieri. Di questi ne morirono dagli 80 ai 110, di cui 21 ungheresi, 20 italiani, 15 jugoslavi, 5 cechi e altrettanti slovacchi, 2 francesi e uno di nazionalità svizzera, austriaca e russa.
Alla chiusura del campo, il 18 aprile 1945, i sopravvissuti vennero obbligati a marciare per dieci giorni verso l’ Allgäu.

Bibliografia:
G. Schwarz, Die nationalsozialistischen Lager, Campus Verlag GmbH, Frankfurt am Main, 1997, p. 214.

Sitografia:
https://www.ushmm.org/research/publications/encyclopedia-camps-ghettos/volumes-i-and-ii-available-online