MARKIRCH (SAINTE-MARIE-AUX-MINES)

LagerFu uno dei 50 sottocampi di Natzweiler-Struthof. Venne aperto il 13 marzo 1944.
Vi furono rinchiusi in un primo momento 500 prigionieri giunti da Dachau: il 36% era composto da italiani, il 24% da sovietici e il 22% da jugoslavi. Si trattava per il 96% di politici, ed una piccola parte di asociali.
Poi arrivò un secondo carico di altri 500 deportati dei quali circa la metà era formato da italiani. Altri 139 (dei quali il 61, 3% di italiani) giunsero tra luglio e agosto provenienti dal campo di München-Allach.
Complessivamente, nel lager furono rinchiusi circa 3 mila prigionieri.
Una parte di questi fu impiegata nella costruzione di una galleria, l’altra nelle officine adibite alla produzione di componenti per motori d’aereo della BMW.
Il lager era composto da un Campo I e Campo II. Venne evacuato il 31 ottobre del 1944.


Bibliografia:
G. Schwarz, Die nationalsozialistischen Lager, Campus Verlag GmbH, Frankfurt am Main, 1997, p. 214.

Sitografia:
https://www.ushmm.org/research/publications/encyclopedia-camps-ghettos/volumes-i-and-ii-available-online