HASLACH (“BARBE”)

Anche VULKAN, KINZIGDAMM

LagerFu uno dei 50 sottocampi di Natzweiler-Struthof, a sua volta composto da tre campi eretti sin dall’estate del 1944.
Nelle gallerie scavate da circa 1.700 prigionieri di guerra e lavoratori coatti, sarebbero stati delocalizzati i reparti produttivi di alcune fabbriche d’armi, in particolare quelli facenti capo alla Daimler-Benz.
Ad Haslach, campo principale, il 16 settembre del 1944 cominciarono ad arrivare 450 deportati.
Per tutto il periodo di funzionamento della struttura, ne furono rinchiusi una media di 700-750, gran parte francesi, ma anche belgi, tedeschi, russi e polacchi. A fine dicembre, ne erano morti già 100 a causa della dissenteria e tubercolosi. Complessivamente, sui tre campi, decedettero 400 prigionieri.
L’evacuazione iniziò nel marzo del 1945.


Bibliografia:
G. Schwarz, Die nationalsozialistischen Lager, Campus Verlag GmbH, Frankfurt am Main, 1997, p. 214.

Sitografia:
https://www.ushmm.org/research/publications/encyclopedia-camps-ghettos/volumes-i-and-ii-available-online