Il Museo nazionale della Resistenza e delle Deportazioni

La nuova sede per il Museo Nazionale della Resistenza: l’annuncio del ministro Franceschini.

Abbiamo appreso con viva soddisfazione che il ministro per Beni Culturali e l’Amministrazione comunale di Milano hanno identificato una nuova sede, ancora da edificare, per il futuro Museo della Resistenza e delle Deportazioni.
L’ANED, che non ha mai taciuto la propria contrarietà rispetto al progetto di installare quel Museo negli angusti spazi della Casa della Memoria, ringrazia il Sindaco Giuseppe Sala e il ministro Dario Franceschini per l’attenzione sempre riservata all’idea di fondare proprio a Milano questo Museo, e di avere infine dato ascolto alle critiche al progetto originano.
L’annuncio di oggi consente finalmente di voltare pagina e di realizzare – fin dalla denominazione – un Museo della Resistenza e delle Deportazioni che tenga conto anche del ruolo fondamentale che i deportati tutti, politici, razziali e militari, hanno dato alla lotta antifascista.
L’Associazione degli Ex Deportati dichiara la propria forte determinazione ad entrare come socio fondatore nella costituenda Fondazione e a collaborare con l’Amministrazione comunale, il Ministero, l’Istituto nazionale Parri e le altre associazioni della Resistenza, per far nascere il più presto possibile questo nuovo Museo che Milano attende ormai da 75 anni, per farne un centro vivo rivolto alle nuove generazioni; un centro di studio, di approfondimento e di memoria della Resistenza e delle Deportazioni.

Milano, 9 dicembre 2019

Comunicato dell’ANED – Casa della Memoria
Ente morale D.P.R. 5 -11-1968 N.1377
Via Federico Confalonieri, 14 – 20124 Milano
ANED – Associazione Nazionale Deportati nei Campi Nazisti
segreteria@aned.it  – www.deportati.it